ITA / ENG

Il legno: Rovere Polacco

Abbiamo scelto di lavorare il rovere perché è l'unica essenza su cui si riesce ad ottenere la certificazione da parte del Forest Stewardship Council (FSC), l'ente che attesta la provenienza del legno da riforestazione controllata.
In particolare, abbiamo scelto di lavorare il rovere polacco, perché possiede caratteristiche che lo rendono unico rispetto al legno di quercia proveniente dagli altri paesi europei.

 

Grazie alla conformazione geologica del territorio polacco, infatti, fatto di terreni perlopiù sabbiosi, soprattutto verso il Nord del paese, ed al clima, con estati molto brevi, la fibratura interna del legno è molto sottile, i cerchi delle venature sono molto stretti ed hanno una fibra [CONSISTENZA] molto compatta ed un bellissimo colore giallo paglierino.

 

In Polonia poi non esistono boschi privati, sono tutti demaniali e questo ha consentito una gestione oculata e pianificata dei tagli e delle piantumazioni. E' lo Stato stesso ad ottenere la certificazione dal FSC, quindi tutto il rovere che arriva dalla Polonia ha ottenuto il certificato di provenienza da zona a riforestazione controllata.

 

Non ci sono tagli indiscriminati né fuori stagione, le piante vengono tagliate da ottobre/novembre (dipende dal clima) a marzo/aprile; vengono tagliate le piante mature ed una pianta di rovere si considera matura quando ha circa 100 anni (anni che servono perché raggiunga diametri di un certo tipo).